Bernardo Lanzetti
La maggior parte di noi ricorda Bernardo per il periodo della PFM e precedentemente con l’Acqua Fragile, oppure quando, in qualità di vocalist, partecipava con la “Cantautores Big Band” ad una nota serie di trasmissioni televisive. 
Forse ben pochi sanno che dopo la sua uscita dalla PFM, avvenuta nel 1979, ha continuato a produrre ed interpretare una sequela di opere non solo in campo musicale ma anche in quello teatrale ed artistico in genere.
Alcuni lavori, come I Sing the Voice Impossible (MP Records, 1998), rivelano una tendenza alla ricerca e sperimentazione di nuove frontiere della voce e dei suoni che ben pochi possono vantare.

Nato a Casalmaggiore (CR) inizia a suonare la chitarra a Bishop in Texas (USA) dove studia e si diploma.
Tornato in Italia suona in vari gruppi finché, nel 1971, forma gli "Acqua Fragile", uno dei primi gruppi italiani di rock progressivo con il quale, nel dicembre dello stesso anno, debutta a Bologna come spalla degli Uriah Heep. Nel 1973 esce il primo album Acqua Fragile seguito l'anno dopo da Mass Media Stars.
Lanzetti, cantante e chitarrista del gruppo, scrive tutti i testi in inglese e la maggior parte delle musiche e degli arrangiamenti della band: la stampa specializzata di quei tempi paragona la sua voce a quella di Roger Chapman e Peter Gabriel.
Nel 1975 entra a fare parte della PFM (Premiata Forneria Marconi) incidendo 3 album Chocholate Kings (1975), Jet Lag (1977) e Passpartù (1978), partecipando come front man alle tourne' in Giappone, Gran Bretagna, Canada e Stati Uniti.
Nel 1979 B.L., lascia la PFM per realizzare il primo album come solista: K.O. (in versione Inglese High Roller). 
Nello stesso anno si trasferisce a Londra, dove lavora presso gli studi di Vangelis e registra 3 album Generazione Nucleare (No Limits), Gente Nervosa (Everybody Wants Credit) e Bernardo Lanzetti, lavorando con musicisti come Klive Bunker (Jethro Tull), John Perry (Caravan), Steve Simpson, Frank Ricotti e Ian Carr.
Nel 1981, la rivista specializzata Fare Musica vota Bernardo Lanzetti "miglior cantante rock italiano".
Dopo gli anni londinesi Bernardo Lanzetti si dedica alla sperimentazione di strumenti elettronici per la voce, come il Voice Tracker dell'australiana Fairlight, strumento che permette la decodifica Midi di un segnale monofonico qual è la voce umana, fino ad inventare il Glovox, un guanto munito di 2 sensori che, appoggiato alla gola e sfruttando le vibrazioni delle corde vocali, si trasforma in uno strumento con sonorità del tutto particolari.
Contemporaneamente partecipa al primo album del chitarrista Maurizio Colonna, scrive ed interpreta spot pubblicitari, collabora con Roberto Colombo ed Ivano Fossati.
Compone da solo o in coppia con il chitarrista Marco Colombo canzoni per Loredana Bertè (Ho chiuso col rock'n roll, Una sera che piove, La corda giusta) ed Ornella Vanoni (Non andare, Ombre in attesa).
Alla fine degli anni 80, con la "Cantautores Big Band" di Alberto Radius, partecipa a fortunate trasmissioni televisive, pubblicando due album,Cantautores e La terra siamo noi.
Negli anni 90 Bernardo Lanzetti inizia l'esperienza teatrale partecipando a varie produzioni come L'opera Da Tre Soldi (K.Weill, B.Brecht), Porgy and Bess (G.Ghershwin) e Poliremo.
Con l' Orchestra Toscanini nel 1992, Lanzetti è Tony in West Side Story di L.Bernestein e nel '96 è Jago in Mr.O, un'opera jazz di G.Gaslini ispirata all'Otello di W.Shakespeare.
Canta in Tour con diversi gruppi tra cui i "'70 Forever", cover band fondata nel 1990 con Dino D'autorio, ed anche con l'indimenticato Victor Sogliani e la sua Equipe 84.
Cover Live, CD del 1997, dà un quadro completo dell'attività dal vivo dell'artista Bernardo Lanzetti con una delle sue band. E' un album registrato e mixato interamente dal vivo!
Nello stesso anno, esce in tutto il mondo, ad eccezione dell'Italia, Christmas in the World, una raccolta di composizioni natalizie, sia tradizionali che originali, interpretate con la soprano Cecilia Gasdia ed il baritono Michele Pertusi.
Per il Teatro dell'Arsenale di Milano, scrive ed interpreta in scena brani per Kaddish, dramma tratto dall'omonimo poema di Allen Ginsberg in replica al Teatro Litta nel Febbraio 99.
Prodotto insieme a Dario Mazzoli, I sing the Voice Impossible, MP records-Ottobre 98 , raccoglie le "Sperimentazioni" dell'Artista, sia nel territorio della voce che in quello della composizione e dell'elettronica.
Nel dicembre 1998, Bernardo Lanzetti termina Master Poets; arrangiato da Dario Mazzoli, è una raccolta di composizioni dei piú grandi cantautori americani oltre a 3 brani di sua composizione interpretate magistralmente.
Nel Settembre del 1999 esce per la D.V. More Records il The Best di Bernardo Lanzetti comprendente i brani che meglio caratterizzano i primi 30 anni di carriera dell'Artista.
Nel 1999 Bernardo, insieme al batterista Walter Calloni, si esibisce in una serie di concerti con il gruppo "Memphis Hearts" rivisitando con energia il repertorio di Elvis Presley.
Nel 2000, Bernardo compone, esegue in scena e recita, con la compagnia del Teatro Arsenale, il dramma Mr.Burroughs-Mr. Bladerunner tratto dai lavori di William Burroughs. Con la band denominata "Extra" si esibisce in numerosi club e nelle piazze italiane in un repertorio che percorre la storia del Rock.
Molto attivo nelle battaglie contro l'arroganza di una certa parte del mondo discografico-editoriale, vince un'importante causa civile per i diritti relativi agli album registrati in studio con la PFM.
Nel Febbraio 2001, viene pubblicato Song Book Vol. 1 di Giorgio Gaslini che vede Bernardo Lanzetti tra gli interpreti della prestigiosa raccolta.
Nel Febbraio 2002, viene pubblicato "The Book of Dreams" il primo lavoro dei Mangala Vallis, gruppo progressive con Gigi Cavalli Cocchi alla Batteria e Bernardo special guest nel brano di chiusura.
Dal 2003 si esibisce con i Beggar’s Farm, gruppo italiano ufficiale tributo ai Jethro Tull, unitamente a Clive Bunker, con i quali interpreta brani dei JT, Bob Dylan, Tracy Chapman nonché della PFM.
Nel 2004 esce Extra Live 2003, un doppio CD interamente registrato dal vivo durante il tour estivo del 2003 dove si possono apprezzare in diretta le doti espressive di Bernardo & C..